In uscita venerdì 8 ottobre 2021 in tutti gli store digitali.

Pre-save Lemon Kiss: https://backl.ink/148984450

La storia: dagli anni del liceo Paolo Maggis, Reepo (Enrico Beretta, chitarra e
voce) e Garrincha (Marco Castellani, basso) sono uniti da una profonda stima ed
amicizia. Ed è proprio grazie a questa amicizia che Paolo Maggis ha iniziato a
frequentare, durante gli anni dell’università e poi successivamente, la sala prove
dove gli Octopuss iniziavano a scrivere i primi pezzi che li avrebbero portati in
seguito ad esibirsi, con circa un migliaio di date tenute in 3 continenti – Europa,
Nord America ed Asia – in alcune delle venues più famose al mondo,
raggiungendo anche il primato di essere la band europea con più concerti
all’attivo in territorio cinese in assoluto, invitata stabilmente ai festival più prestigiosi
del Sol Levante, con parterre di centinaia di migliaia di persone, e alle principali
trasmissioni televisive. Paolo racconta spesso dell’emozione ed il privilegio di poter
passare ore ascoltando e fotografando i momenti in cui la musica veniva creata.
Ricorda come il suo stesso studio di Via Poma a Milano a volte si riempisse di
musica mentre dipingeva proprio grazie a Reepo e Garrincha, che spesso
andavano a trovarlo. Una unione feconda sia dal punto vista di crescita personale
che di quello creativo.
Paolo Maggis e gli Octopuss faranno vari progetti insieme, e così in una serata di
settembre di quest’anno in occasione della mostra CORPI, presentata a Brescia
presso la galleria GARE82, nascerà quasi per gioco la copertina del singolo Lemon
Kiss.
Paolo Maggis è un artista italiano che lavora prevalentemente nell’ambito della pittura. Nasce a
Milano il 29 dicembre 1978. Cresce a Vimercate, provincia di Milano per poi trasferirsi nel
capoluogo lombardo nell’anno 2000. Tra il 1996 e il 2000 studia presso l’Accademia di Belle Arti di
Brera frequentando il corso di pittura con il professore ed artista Beppe De Valle. Terminati gli studi
inizia la sua carriera espositiva e nel 2005 si trasferisce a Berlino (Germania) sino agli inizi del 2008
anno in cui si sposta a Barcellona (Spagna) dove tutt’ora vive e lavora. L’artista utilizza immagini
tratte da diversi media – cinema, tv, internet – sfruttando la loro violenza istantanea e la confusione
dei loro messaggi, con un linguaggio veloce, potente, che assale l’osservatore attraverso strati di
colore pastoso che si sovrappongono sulle grandi tele. Maggis partecipa a varie fiere e mostre
collettive (in Italia e all’estero) e presenta la sua prima personale di pittura nel 2000 presso lo Spazio
Obraz di Milano. Su Paolo Maggis sono stati pubblicati diversi cataloghi: Paolo Maggis- Monito(r)
pubblicazione Skira; Paolo Maggis, Cacho a Cacho e In Nodum Coacti pubblicazione Silvana
Editoriale. Nel settembre 2011 viene presentato presso le sale del Pan di Napoli il nuovo libro Paolo
Maggis pubblicazione Carlo Cambi Editore sui primi dieci anni di lavoro dell’artista in occasione
della mostra omonima. Nel 2012 viene presentato sempre il nuovo libro BIONERS – Paolo Maggis,
Bigas Luna a cura di Roberta Bosco. Nel 2013 lo stesso editore pubblica il libro Earth/Stars che
racchiude al suo interno le immagini del ciclo omonimo. Del 2019 Zel Editore pubblica Close-Up
che racchiude le opere dipinte a partire dal 2015 che trasformano l’immagine in un circuito
astratto di elementi che si allontanano dalla forma a volte per perdersi ed altre per ricostruirla.
Fondamentale per lo sviluppo del suo lavoro l’amicizia con l’artista e cineasta Bigas Luna.

LINK SOCIAL
https://www.facebook.com/paolo.maggis/
https://www.instagram.com/paolo_maggis/


Octopuss sono un power-trio dall’impatto live devastante, fuori dagli schemi e dall’appeal
decisamente internazionale: l’energico verbo del funk è tramutato in un affascinante ibrido che
unisce la carica del cross-over statunitense alle intuizioni melodiche del rock britannico anni
settanta, un sound unico capace di miscelare influenze provenienti da band come The Jimi
Hendrix Experience, Red Hot Chili Peppers e The Beatles. Il gruppo, così composto: Reepo, chitarra
e voce, Garrincha, basso (membro fondatore di “Le Vibrazioni”) e Nick Turri, batteria, subentrato al
batterista originario Luca Capasso, ha nel live la propria dimensione fondamentale. La band, oltre
aver condiviso il palco con star internazionali del calibro di Deep Purple e Scorpions, è una delle
poche realtà italiane a poter contare quasi un migliaio di concerti tenuti in tre continenti: Europa,
Nord America e Asia. Il trio ha infatti all’attivo innumerevoli show in tutta Italia, Europa, ma anche
tour negli Stati Uniti, con date in club prestigiosi della East Coast e della West Coast, e
recentemente ben dieci tour in Cina di grande successo, conseguendo il primato di essere la band
europea che ha tenuto più concerti in Cina negli ultimi 5 anni. La band italiana, che sovente è
stata chiamata per duettare anche con icone rock locali, è ora attivamente coinvolta nella
promozione della cooperazione e scambio culturale tra la scena rock cinese e quella italiana ed è
stata insignita di un premio ufficiale dall’Università di Scienze e tecnologia di Pechino per l’attività di
interscambio culturale svolta tra Italia e Cina. Gli Octopuss possono anche vantare le registrazioni
dell’ultimo album in uno degli studi più famosi d’America, con una produzione di livello mondiale:
gli SHANGRI-LA Studios di Rick Rubin, a Malibu, California, i leggendari studi di registrazione che
furono di Bob Dylan & The Band. Il disco, dal sagace titolo palindromo “A Nut For A Jar of Tuna”, è
stato prodotto e mixato con il multiplatino producer Gary Miller, con la collaborazione di Beej
Chaney (cantante e chitarrista dei Suburbs) e di Eric Lynn (sound engineer tra gli altri dell’album
The Marshall Mathers LP 2 di Eminem,“St. Anger” dei Metallica, “Don’t” di Ed Sheeran e “La Futura”
degli ZZ Top). Il lavoro, già uscito in tutta l’Asia, sarà di prossima uscita anche in Occidente,
anticipato l’8 Ottobre, giorno in cui cade la ricorrenza del “World Octopus day of the year”, dal
lancio del singolo “Lemon Kiss” per Freecom/ZdB.


LINK SOCIAL
https://www.facebook.com/octopussband/
https://instagram.com/octopussband

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.