DIMAIO DA MARTEDI’ 18 FEBBRAIO IL VIDEO E IN RADIO “BIANCO” IL NUOVO SINGOLO SCRITTO DA DARDUST

DIMAIO DA MARTEDI’ 18 FEBBRAIO IL VIDEO E IN RADIO “BIANCO” IL NUOVO SINGOLO SCRITTO DA DARDUST
  • Post author:
  • Post category:NEWS
  • Post comments:0 Commenti
DiMaio da martedi 18 febbraio sarà disponibile il video e in radio (https://dimaio.lnk.to/Bianco) il brano “BIANCO” primo singolo del nuovo album, prodotto da Alfredo Music e distribuito da Artist First e Inri Classic. 

DiMaio è il primo sopranista italiano che esegue brani inediti e arie del repertorio classico unendole all’immaginario pop contemporaneo, con arrangiamenti orchestrali a volte contaminati da sonorità elettroniche. 

BIANCO – scritto da Dario Faini, in arte Dardust e da Antonio Galbiati, firma cantautoriale di grandi artisti del pop – racchiude l’originale sintesi di una doppia vocalità, che vede DiMaio interpretare il brano anche come tenore, accompagnato da un’orchestra sinfonica con gli arrangiamenti di Carmelo Emanuele Patti.
Il singolo è il primo di dieci brani che comporranno il nuovo album di DiMaio, in uscita in primavera sotto la direzione artistica di Dario Faini (DARDUST).
Un progetto musicale articolato e di grande innovazione, completato per il primo singolo da un video girato a New York con la regia di Fabrizio Cestari.

Per l’artista “BIANCO” … “è amore e passione gridata da due voci in un’unica espressione dell’anima avvolta da un’orchestra sinfonica che vibra tra classico e moderno esprimendo quello che ero e quello che sono, presente e passato in un canto senza barriere senza, limiti che porta oltre oceano.” 

Dario Faini racconta: “Ho sempre creduto molto in questo progetto così audace e nella vocalità rara di DiMaio, mi piacciono tanto le sfide che ho deciso di curare anche la direzione artistica dell’album.
L’emozione più grande è stata ascoltare come, in BIANCO, Maurizio sia riuscito ad esprimere la magia di due voci in un’unica anima.” 

Per DiMaio continua il lavoro di ricerca sonora sul solco tracciato dal primo album Debut, una proposta unica nel suo genere ed estremamente innovativa dove la vocalità tipica della musica barocca si sposa con le sonorità di un’orchestra sinfonica che esegue su direzione di Carmelo Emanuele Patti e Dardust sonorità tra il classico e il moderno a volte contaminate da influenze elettroniche.

Grazie a rare doti vocali e a un attento lavoro di arrangiamento, DiMaio controtenore contro i pregiudizi (così è stato definito) è pronto a guidarci in un universo musicale senza eguali e mai esplorato in precedenza, combinando l’ambizione di misurarsi con un repertorio prettamente classico e l’audacia necessaria per fonderlo con i moderni suoni contemporanei, nel nome di un’estetica che fa del linguaggio musicale crossover un punto di forza.

BIOGRAFIA
DiMaio, al secolo Maurizio di Maio, deve al Premio Oscar Luis Bacalov il coraggio di aver intrapreso la carriera di controtenore. Fu infatti il grande musicista e direttore d’orchestra argentino a notarlo nello spettacolo teatrale “Estaba la Madre e a incoraggiarlo nel coltivare il suo innato talento: grazie alla formazione nel campo del teatro musicale e alla preparazione artistica e vocale acquisita negli anni di studio con i vocalcoach Giuseppe Nicodemo e Fabio Lazzara, DiMaio è oggi l’unico artista contemporaneo capace di proporre una formula musicale tra passato e presente, con una vocalità in grado di annullare l’importanza del corpo, fondendo maschile e femminile in un gioco seduttivo teso all’impossibile tra musica e parole.

Inizia i suoi primi passi da giovanissimo, all’età di 15 anni, grazie all’incontro artistico con Mariagrazia Fontana, nota musicista nel panorama musicale Italiano. Dimaio viene scelto come una delle voci soliste del coro gospel Sat e b. Con Mariagrazia Fontana nascono anche le prime collaborazioni televisive per Rai e Mediaset, nonché le prime produzioni discografiche come corista (Giorgia, Renato Zero, Lucio Dalla, Ornella Vanoni, Simply Red, Concato, Michael Bolton, Geri Halliwell)
Negli anni le influenze artistiche e le varie collaborazioni portano DiMaio ad approfondire la sensibile passione per il teatro musicale ritrovandosi sul palco di noti musical e interpretando ruoli diversi per numerose produzioni: 

“Petite Messe Solennelle”di G.Rossini ideata dal maestro G.Gelmetti
“estaba la madre” del premio Oscar Louis Bacalov 2004
“Dracula”, “corista” ,David zard
“Actor Dei”, “cover avvocato ensemble”2007 , Sound & co.
“I Promessi Sposi” di Michele Guardi’ nel ruolo di Don Ferrante ensemble e cover Fra Cristoforo.
“Sweeney Todd”nel ruolo di Adolfo Pirelli per la regia di Marco Simeoli e movimenti coreografici Fabrizio Angelini.
“Raffaello e la Fornarina” nel ruolo di Mario per la regia di Marcello Sindici “Macbhet” Sistina di Roma per la regia di Enrico Petronio nel ruolo di ECATE regina delle streghe cantando da controtenore.
“Georgie il Musical” con la regia di Marcello Sindici
“Appuntamento al buio”, adattamento italiano del musical di Broadway in cui interpreta Alex.

Parallelamente a questo percorso teatrale approfondisce gli studi da controtenore con i vocal coach Giuseppe Nicodemo e Fabio Lazzara. Grazie a questa formazione arriva a quello che oggi riferisce sia il progetto più importante della sua carriera artistica: il lancio del suo secondo disco, che uscirà in primavera con Alfredo music Artist First INRI Classic.


VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=XtkBfq66Eds

Lascia un commento