Ep trip hop d’esordio del gruppo toscano Cécile

La serata è terminata, nel cielo inizia a scorgersi un’alba sfocata, mentre sul tavolo rimangono le bottiglie vuote insieme all’odore di sigarette lasciate a metà. Il giovane duo toscano Cécile racconta la “Fine della Festa” nel suo primo ep uscito il 17 settembre.
Cinque tracce caratterizzate da una scrittura intimista, accostata a sonorità differenti come trip-hop, alternative rock, new wave e synth pop, scritte “da chi ha deciso di restare e dedicate a chi ha scelto di partire”. I tappeti sonori surreali e dream pop che accompagnano le voci maschili e femminili, sono volti a trasmettere immagini e atmosfere oniriche, che, insieme all’originale connubio di  sound, si traducono nella cifra stilistica del gruppo. 
“La Fine della Festa è un ep di appunti rubati alla nostra adolescenza. Ogni brano porta con sé un’atmosfera diversa e unica, rispecchiando la varietà della musica che ci ha accompagnato finora.”

La Fine della Festa è un ep di appunti rubati alla nostra adolescenza. Ogni brano porta con sé un’atmosfera diversa e unica, rispecchiando la varietà della musica che ci ha accompagnato finora.”

“La Fine della Festa” secondo i Cécile, brano per brano.

“Scogli è un viaggio nostalgico e malinconico attraverso le nostre infanzie a cui abbiamo dato uno sfondo sonoro una volta cresciuti.”

“Valérie è il racconto di un’amante perduta in una città diventata ostile.”

“Di una Canzone, di un Film è il ricordo dei pomeriggi al mare passati ad ascoltare Talking Heads e New Order.”

“In Primo Notturno c’è una donna inventata, un cliché. Tutto ciò che ti puoi concedere prima di un’alba o alla fine di una festa, con la poca ironia del caso.”

“Secondo Notturno parla di un amore duplice. C’è l’amore umano concluso, vittima degli sbagli e consumato dagli anni, col suo lascito di dolore e dolcezza. E poi c’è l’altro amore, quello per la musica, al di sopra del tempo e degli spazi.”

Bio
Cécile è un duo musicale toscano composto da Tommaso Mori e Stefano Sestani, classe ’97 e ’98. 
Dal loro incontro scaturisce un’intensa e minuziosa sperimentazione sonora che, in totale autonomia, ha portato a veder ultimato nel 2021 il loro primo Ep, “La Fine della Festa”, dal quale traspare l’influenza dei diversi generi che hanno formato i due musicisti: trip-hop, alternative rock, new wave, synth pop.
L’eclettismo della band si concretizza in un sound originale e autentico che non intende sacrificare per questo il grande pubblico. I testi, scritti in italiano, creano intime suggestioni tese a esaltare l’apparato sonoro che si incontra dietro le parole.

Credits
Musiche: Stefano Sestani, Tommaso Mori

Testi: Stefano Sestani, Christian Michelini

Voci: Ilaria Rimini, Christian Michelini e Matilde Giannotti

Mix: Ludovico Rebecchi

Artwork e foto: Davide Battistoni

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.