È online il videoclip di “NUVOLI BIANCHI” della cantautrice palermitana PONENTE

È online il videoclip di “NUVOLI BIANCHI” della cantautrice palermitana PONENTE
  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:NEWS
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Regia di DAVIDE VIGORE, brano tratto dal’EP RIAVULI

È online il videoclip del brano Nuvoli Banchi (GUARDA QUI) con la regia del giovane, ma già affermato regista Davide Vigore, estratti dall’Ep d’esordio della cantautrice e attrice palermitana PONENTE, dal titolo “RIAVULI” uscito pochi giorni fa per The Vito Records (ascolta qui), un progetto discograficointenso e appassionato composto da cinque brani, testi e melodie di Ponente, musiche di Gaetano Mirabella e la produzione artistica di Giovanni Parrinello.L’EP è stato anticipato dal brano “Abballo”, accompagnato dal videoclip(guarda qui).

Nuvoli Bianchi”,i cui testi e le melodie sono di PONENTE (pseudonimo di Alessandra Ponente), è un brano in cui malinconia e speranza si uniscono con sonorità e atmosfere molto intime, dolci e amare allo stesso tempo. “Nuvoli Bianchi” è forse il brano dell’EP che musicalmente ha più di tutti un’apertura ad un pop contemporaneo. Alla chitarra Gaetano Mirabella (coautore delle musiche), alla tromba Alberto Anguzza, al contrabbasso Diego Tarantino, al bouzouki Moreno Morreale, recording Vittorio Di Matteo, mixing Riccardo Piparo, mastering Roberto Romano, produzione artistica Giovanni Parrinello.

“Nuvoli Bianchi” è stata scritta da Ponente nell’estate del 2020 quando sembrava si fossero aperte delle prospettive di “normalità” dopo il lockdown pandemico. Come dice la stessa Ponente: “ero sola al Nauto, un locale sul mare, fra la gente apparentemente serena, con un bicchiere di vino bianco, appena uscita dalle prove teatrali al Ditirammu, tutto mi sembrava “quasi normale” e sono riemersi quindi forti dei ricordi di estati già vissute, di timidi amori, di una possibile speranza ad un ritorno alle “emozioni semplici”, ma più che mai preziose quando si esce da un periodo così nero” . 

I RIAVULI, protagonisti dell’intero EP, in “Nuvoli Bianchi” sembrano essersi placati forse dal vino, dal mare e dal desiderio di normalità, quella ricerca della normalità che la vicina estate reclama, un bisogno di leggerezza, ma che in fondo purtroppo continua ad avere ancora un retrogusto amaro.

Il regista Davide Vigore, pluripremiato prodigio del cinema italiano (i cui lavori sono stati selezionati al Festival di Venezia e di Cannes, vincitore del Nastro d’Argento e di altri prestigiosi premi) è rimasto particolarmente colpito fra tutti i brani dell’EP da “Nuvoli Bianchi” per la sua dimensione narrativa, congrua con il suo linguaggio cinematografico ed ha voluto girare quindi con “macchina da presa” delle scene molto intime ed emozionali nella bellissima location dei “Cantieri Culturali alla Zisa” di Palermo, impreziosendole poi con alcuni inserti del corto DREAM (sua ultima produzione che uscirà prossimamente con il sostegno dal Consiglio dei Ministri e dalla Regione Sicilia) con Elvira Camarrone (Sulla stessa onda, Netflix) e  Antonio Avella (Svegliati amore mio, Canale 5) e la fotografia di Daniele Ciprì (maestro della fotografia del cinema italiano), di cui la stessa Alessandra Ponente fa parte come attrice, così come ha fatto parte nel precedente corto di Vigore “la Bellezza Imperfetta” recentemente premiato al prestigioso “festival del cinema di Los Angeles”.

PONENTE  è lo pseudonimo di Alessandra Ponente, nata Palermo, si è formata come cantante/attrice, già dal 2002, presso varie scuole di genere a Palermo, dal Centro Teatro Danza, alla Vokalmusik, alla Music Modern Academy, fino al Ditirammu Lab sotto la guida di Elisa Parrinello sua maestra d’arte. Ha partecipato e vinto concorsi e festival nazionali di canto, dal 2004 inizia la sua carriera da professionista recitando come attrice in ruoli da protagonista presso alcune compagnie siciliane fra prosa e musical, nel 2013 fa parte del trio vocale Le Morgane (Barbara Tutrone, Cinzia Gargano, Alessandra Ponente), con il quale si esibisce in tutta la Sicilia ed ottiene anche la semifinale a Castrocaro nel 2014, nel 2015 fonda la band i Teresa, cantautorato italiano e teatro canzone (Alessandra Ponente, Cinzia Gargano, Giovanni Schimmenti, Bartolo Costanzo), alla fine del 2015, con il chitarrista e compositore Germano Seggio, dà vita al duo PONENTE-SEGGIO, fra le loro composizioni il brano NOma NOmafia che ha riscosso un grande apprezzamento nazionale, cantata fra l’altro anche al Teatro Massimo di Palermo in occasione della Festa della Polizia 2015”. Nell’ottobre del 2016 entra a far parte della compagnia teatrale S’Kalsa di Elisa Parrinello, compagnia stabile del Teatro Ditirammu di Palermo, con cui sperimenta teatro folk popolare e contemporaneo calcando palchi prestigiosi in giro per la Sicilia, dal Teatro Biondo di Palermo fino al Teatro Greco di Taormina grazie alla produzione LIOLA’. Nel 2017 anche una esclusiva partecipazione al Google Camp. Nel 2018 avvia una collaborazione artistica con Maurizio Bologna & Folk Band (Katia Raineri, Alessio Tarantino, Frankie Campanella, Chicco Bologna), con l’esecuzione di diversi concerti e spettacoli teatrali ed ancora con il cantautore e musicista Gaetano Mirabella con cui inizia a scrivere e musicare le sue prime canzoni. Nel 2019 con la compagnia dei “picciotti della Lapa Ditirammu si esibisce in canti e danze della tradizione popolare Siciliana presso l’Ambasciata italiana e le Famiglie Reali dell’OMAN. Nel frattempo, tanti spettacoli folk presso il Teatro Ditirammu ed alcune incursioni presso video WEB (SoldiSpicci e Sansoni), TV (il Cacciatore RAI2) e CINEMA (varie esperienze con i registi Pif e DAVIDE VIGORE). Nel 2020 entra a far parte nella scuderia di “THE VITO RECORDS” sotto la produzione artistica di Giovanni Parrinello e a novembre partecipa alla “Notte di Zucchero” come attrice di Sicily Spoon River e cantante nel suggestivo progetto “Canti della Morte”.

FaceBook   YouTube   Instagram  Spotify

link stores  https://artist.link/ponente

THE VITO RECORDS

www.thevitorecords.it FaceBook   YouTube  Instagram  

Lascia un commento